Il ragazzo che si fa carico dei leoni e dei Masai

Scritto da 

Nel grigiore delle notizie che riguardano l'Italia (e l'Europa) quella che viene dal Kenia mi sembra, invece, bellissima. Un ragazzino ha risolto un problema secolare, quello della convivenza fra il fiero popolo dei Masai e i leoni in Kenia. Una convivenza che è, letteralmente, una questione di vita o di morte. I Masai vivono di allevamento, passano settimane e anche mesi, fin da bambini, ad pascolare mucche e altri animali domestici che sono indispensabili per la loro sppravvivenza, anche in totale solitudine, lontani dai loro villaggi per inseguire pascoli un po' meno aridi. I leoni, invece, sono una minaccia alla sopravvivenza degli animali e dei villaggi, perchè spesso attaccano bestie e pastori. E' per questo che i Masai odiano i leoni e li uccidono. I due interessi sono in contrasto tra loro, anche perchè i leoni rappresentano una risorsa enorme per il turismo dei grandi parchi nazionali. 

La notizie di qualche giorno qua riporta l'invenzione di un ragazzino africano che, frugando tra gli scarti di materiale elettronico, ha inventanto la "lions light", una luce intermittente a energia solare, che fa paura ai leoni e li tiene lontani dai villaggi. Una di quelle soluzioni geniali a cui si arriva con un po' di fantasia, di ingegno, ma anche facendosi carico dei problemi di entrambi i contendenti. In più il ragazzino ora potrà anche studiare e approfondire la sua passione per l'elettronica. Peccato che il comitato dei saggi voluto dal Quirinale sia già al completo.

 

 

 

 

Letto 1381 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.