“Non è colpa mia”, un anno dopo